Here is the full version of the Brothers & Sisters press conference held yesterday, July 7, 2008, at the Roma Fiction Fest. Thanks to Movieplayer.It for posting the whole press conference (albeit in Italian). Click the former link to take you to the original article.

If anyone can translate this whole article and send me this in proper English, please do so. Thank you in advance.


Il cast di Brothers & Sisters al Roma Fiction Fest 2008
a cura di Antonio Cuomo

Dave Annable, Balthazar Getty e Luke McFarlane di Brothers & Sisters hanno incontrato la stampa nella prima giornata del festival romano dedicato alla televisione.
Il cast di Brothers & Sisters al Roma Fiction Fest 2008

Spazio anche per gli USA nella prima giornata della seconda edizione del Roma Fiction Fest con tre ospiti di eccezione provenienti dal cast della serie TV Brothers & Sisters: Dave Annable, Balthazar Getty e Luke MacFarlane. I primi due sono regular della serie ed interpretano rispettivamente Justin e Tommy, mentre MacFarlane finora ha avuto un ruolo ricorrente interpretando Scotty Wandell, un personaggio molto amato che diventerà regular a partire dalla terza stagione.

Anche se non proiettata al festival, la serie, che racconta le vicende della famiglia Walker, è comunque d’attualità in Italia per la programmazione in corso su Fox Life, con finale di stagione previsto per il prossimo 22 Luglio, e RaiDue.

Subito al dunque la prima domanda posta dal moderatore, che chiede ai tre giovani attori qual è secondo loro la ragione del successo della serie.

Balthazar Getty: Nessuno show ha così tanti personaggi con i quali il pubblico può identificarsi, persone reali con sentimenti e problemi autentici. Non ci sono mostri o cadaveri su cui indagare, ma personaggi con cui è facile per lo spettatore entrare in sintonia.

Dave Annable: Sono d’accordo con Balthazar: per lo spettatore è facile guardare la serie ed esclamare “E’ proprio come mio zio!” o “E’ come mio cugino omosessuale” ed immedesimarsi con quello che accade sullo schermo.

Luke MacFarlane: Al pubblico piace sognare quando guarda le serie televisive e così come molti sognano di indagare su un serial killer o di combattere contro dei mostri in altre serie, ci sono molti spettatori che considerano un sogno far parte di una famiglia come quella dei Walker ed avere una madre come Sally Field.

In che modo ognuno di voi somiglia ai personaggi che interpreta?

Dave Annable: Io e Justin ci somigliamo molto, lui però ha preso una strada diversa nel modo in cui ha gestito alcune situazioni che sono capitate nella sua vita.

Balthazar Getty: Siamo molto diversi, lui è hot! E’ un uomo e padre di successo ed un personaggio molto complesso su cui ho potuto lavorare molto, a differenza di quanto mi era successo in passato in Alias.

Luke MacFarlane: Anche io e Scotty siamo molto diversi e lui per certi versi è troppo.

Signor Getty, le è capitato di rivedere Strade perdute in cui ha recitato per David Lynch? Che cosa ha provato?

Balthazar Getty: Mi è capitato di rivederlo in DVD proprio di recente. David è un grande regista ed un grande amico e lavorare con lui è stato un onore. Ancora non ho capito bene il film, ma credo che non l’abbia capito neanche David (scherzando ndr).

Potete dirci qualcosa sull’esperienza sul set con un’attrice come Sally Field?

Balthazar Getty: Sally Field è una grandissima professionista, preparatissima ma allo stesso tempo adorabile e disponibile con tutti. Lavorare con lei è un onore e un privilegio, ed allo stesso tempo divertentissimo e stimolante.

Dave Annable: Come ha detto anche Balthazar, si tratta di una grandissima attrice e mi sento fortunato ad avere la possibilità di lavorare con lei, è una palestra continua per un giovane attore.

Signor Annable, il suo è un personaggio molto complesso, torna dalla guerra ed ha problemi di droga e quando fa ritorno in Iraq riceve un’ottima accoglienza. Come è stato recepito in USA?

Dave Annable: La sua è una storia molto importante da raccontare negli Stati Uniti in prima serata, si tratta di uno dei pochi show che ha affrontato questo tema in questo modo. Purtroppo il problema dei militari tornati dall’Iraq è comune in USA ed è importante che la si possa raccontare in televisione.

Signor Getty, lei è passato dal lavoro con Lynch a quello per Brothers & Sisters, come ha gestito la sua carriera?

Balthazar Getty: Quando si ha la possibilità di lavorare con alcuni autori, tutto diventa più facile e si ha poi l’opportunità di poter scegliere i lavori successivi. Inoltre lavorare in televisione lascia comunque alcuni mesi liberi per poter scegliere di fare qualcosa in campo cinematografico o stare con la famiglia.

Luke MacFarlane: Io non ero un regular in Brothers & Sisters, quindi ho avuto la possibilità di lavorare anche ad altre produzioni, per esempio sono anche in Iron Road, che verrà proiettato anche qui al Roma Fiction Fest.

Qui siete tutti fratelli, ma potete dirci qualcosa anche delle sorelle della serie, Rachel Griffiths e Calista Flockhart?

Dave Annable: Visto che non ci sono, possiamo approfittarne per parlare male di loro. Ovviamente scherzo, sono fantastiche! Calista è simpaticissima e lavorare con lei è un divertimento continuo. E’ eccezionale nel ruolo di Kitty ed anche se viene da un ruolo in Ally McBeal che l’aveva resa molto popolare, la gente inizia a vederla come Kitty e questo vuol dire che il suo lavoro sul personaggio è stato straordinario.

Signor Annable, come si sente ad essere considerato un sex symbol, uno dei giovani attori più belli e bravi?

Dave Annable: Per quanto riguarda il mio aspetto, non posso fare altro che ringraziare mia madre per avermi fatto così. Mi sento molto fortunato sia per come sono che per il lavoro che ho la possibilità di fare, mi sento un privilegiato.

Signor Getty, il suo è un personaggio molto serioso, com’è lei nella sua vita privata, cosa la diverte? Quali sono i vostri hobby?

Balthazar Getty: Mi piace prendere parte proprio alle situazioni come questa: stare davanti ad un pubblico a rispondere a delle domande. Poi mi piace andare in bicicletta, ascoltare musica classica… l’importante è affrontare tutto con il giusto senso dell’umorismo, in modo da vivere con leggerezza.

Dave Annable: Io amo il golf, ma in generale tutti gli sport, infatti gioco anche ad hockey.

Luke MacFarlane: Mi piace andare in mountain bike, ma anche viaggiare in posti come Roma che hanno un grande fascino.

Signor MacFarlane, lei interpreta un omosessuale che ha rapporti con un altro uomo. E’ difficile da interpretare, come è il rapporto con il suo collega?

Luke MacFarlane: Lui è un attore meraviglioso ed un grande professionista e lavorare con lui è molto semplice. Ha affrontato il nostro rapporto nella serie nel modo giusto e sono sicuro che non sia stato facile per lui, che è eterosessuale e cresciuto in determinati ambienti. La sua professionalità ci ha reso il lavoro molto semplice.


TRANSLATION (in English, thanks again to c.giuly for the translation, minor grammar edits and changes by me):

Brothers & Sisters cast at 2008 Roma Fiction Fest
by Antonio Cuomo

Dave Annable, Balthazar Getty and Luke MacFarlane of Brothers & Sisters have met with the press on the first day of the Rome festival dedicated to television. Brothers & Sisters cast at 2008 Roma Fiction Fest.

A moment also for the USA on the first day of the of the second edition of Roma Fiction Fest with three special guests from the Brothers and Sisters cast: Dave Annable, Balthazar Getty and Luke MacFarlane. The first two are series regular and play respectively Justin and Tommy, while MacFarlane has had a recurring role so far, playing Scotty Wandell, a very beloved character who will be a series regular since the beginning of the third season.

Even though it hasn’t been projected at the Festival, the series, that tells the stories of the Walker family, is of topical interest for its actual programming on Fox Life, with the season finale scheduled on July 22nd, and on RaiDue.

With the first question, the moderator comes right to the point, asking the three young actors what the reason of the series’ success is according to them.

Balthazar Getty: No other show has gotten so many characters the viewers can identify themselves with, real people with real feelings and problems. There are no monsters or corpses to investigate, but characters with whom the viewers can easily be on the same wavelength.

Dave Annable: I agree with Balthazar. It’s easy for the viewers to watch the program and exclaim, “He’s just like my uncle!” or “He’s like my homosexual cousin,” so it’s easy for them to identify themselves with what’s happening on the screen.

Luke MacFarlane: The viewers like to fantasize when they’re watching a TV series and, like many fantasies of investigating a serial killer or of fighting against monsters in other series, there are many viewers that fantasize of becoming part of a family like the Walkers and of having a mother like Sally Field.

How do you guys resemble the characters you play?

Dave Annable: Justin and I are very similar, but he has taken a different path while trying to resolve some situations in his life.

Balthazar Getty: We are very different, he’s hot! He’s a successful man and father, and a very complex character I’ve been able to work hard on, as opposed to what I was able to do in Alias.

Luke MacFarlane: Scotty and I are also very different, and he is in some ways over the top.

Mr. Getty, did you happen to re-watch David Lynch’s “Lost Highway” in which you’ve acted? How does it make you feel?

Balthazar Getty: I happened to re-watch it recently on DVD. David is a great director and a big friend and working for him was a honor. I still can’t understand the movie, but I think neither does David (joking).

Can you tell us something about your experience on set with a great actress like Sally Field?

Balthazar Getty: Sally Field is very professional and well-prepared, but at the same time adorable and caring to everyone. Working with her is a honor and a privilege, and at the same time very exciting and stimulating.

Dave Annable: Like Balthazar says, she’s a great actress, and I feel lucky for having the opportunity to work with her. It’s a fantastic training ground for a young actor.

Mr. Annable, your character is very complex. He comes back from the war, and he suffers from drug addiction and, when heading back to Iraq, he gets a warm reception. How was this accepted in the USA?

Dave Annable: His story is a very important story to tell in the USA on primetime, because it’s one of the few shows dealing with this problem in this way. Unfortunately, the problem with soldiers returning home is very common in the USA, and it’s very important for us to tell about this on television.

Mr. Getty, you passed on a movie with David Lynch for Brothers and Sisters. How have you managed your career?

Balthazar Getty: When you have the chance to work with some authors, everything gets easier, and you have the opportunity to choose your future projects. Working for television frees up some time, so you can choose to do something in the movie industry or stay with you family as well.

Luke MacFarlane: I wasn’t a regular on Brothers and Sisters, so I’ve had the chance to work on other projects such as on Iron Road, which will be showcased here at the Roma Fiction Fest.

You are all brothers, but can you guys tell us something of your sisters on screen, Rachel Griffiths and Calista Flockhart?

Dave Annable: As they’re not presently here, we can take this opportunity to insult them. Of course, I’m kidding, they’re fantastic! Calista is very nice, and you can only have great fun when you’re working with her. As Kitty, she’s amazing, and although she was actually very popular as Ally McBeal, people have started to see her as Kitty now, which means she’s working hard on her character.

Mr. Annable, how do you feel about being considered a sex symbol, one of the sexiest and most talented young actors?

Dave Annable: Regarding my good-looks, the only thing I can do is thank my mother. I feel very lucky both for what I am and for the job I have the chance to do, I consider myself privileged.

Mr. Getty, your character is very serious, but what mood are you in your private life, how do you enjoy yourself? What are your hobbies?

Balthazar Getty: I love to take part in events like this: just being in front of an audience and answering some questions. I also like to cycle and listen to classical music… The importance is to face everything with the right sense of humor, in order to live our own life without much concern.

Dave Annable: I love golf, in general all sports. In fact, I play hockey too.

Luke MacFarlane: I like to mountain bike, but also travel to places, like Rome, that are very attractive.

Mr. MacFarlane, you play a character that has a relationship with another man. Do you have any difficulty in performing that, how do you relate to your colleague?

Luke MacFarlane: He’s a wonderful actor, and he’s very professional, and working with him has been very easy. He’s confronted our relationship in the right way, and I’m sure it hasn’t been that easy for him, as he’s heterosexual and he was raised in a particular environment. His professional capacity made our job very easy.